Federazione dei Piccoli Centri Elaborazione Dati
  
     e del Terziario Avanzato


       

 L'associazione

 Il Modello Isee  

 L'interpello

 Il Modello 730
 Il Modello RED

 Invio Telematico

 Normative Fiscali 

 Privacy

 Bonus Famiglia

 Istruzioni dal Ministero
 delle Finanze

 Videoterminalisti

 Collaborazioni Coordinate
 e Continuative
 Bonus Energia  
 Dedra e Detr

Abbiamo trasmesso al Garante le nostre dimostranze per la difficoltà di collegamento al sito www.garanteprivacy.it, segnalato dalle nostre strutture poichè non riescono ad inviare la notifica al Garante. Ci fa piacere che la risposta seguente consente di effettuare il servizio entro le ore 24 del 15/05/04.

GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Nel quadro delle prescrizioni che il Garante può impartire per la trasmissione della notificazione per via telematica e per la conferma del suo ricevimento (art. 38, comma 2, d.lg. n. 196/2003), e per venire incontro alle esigenze rappresentate dai soggetti che solo nelle ultime ore si accingono a procedere alla sottoscrizione della notificazione con firma digitale, si fa presente che le notificazioni iniziate e sospese verranno considerate validamente effettuate anche se completate ed inviate entro le ore 24.00 del 15 maggio p.v.
Eventuali soggetti che incontrino difficoltà relative all'intenso traffico telematico di queste ore, possono rappresentare tali difficoltà entro le ore 24.00 di domani contattando l'Ufficio del Garante, ai seguenti indirizzi e-mail:

rgt-conferma@garanteprivacy.it

o fax:

nn. 0669677810/0669677915

ed indicando gli estremi identificativi del titolare del trattamento oggetto della notificazione, l'indirizzo e i propri recapiti telefonici o di posta elettronica. Anche per questi soggetti sarà possibile completare la procedura entro la data sopra indicata.

Per accedere alle procedure di notificazione del trattamento dei dati personali e alla consultazione del registro dei trattamenti

https://web.garanteprivacy.it/rgt/NotificaTelematica.php

Per accedere al sito ufficiale del Garante

http://www.garanteprivacy.it

Per contattarci via e-mail  

 

FEDERCED - Via Anita Garibaldi, 3 – Jesolo (VE) - C.F. 93022400274

 

Copyright ©  2000- 2014  FEDERCED - Tutti i diritti riservati.
Tutti i contenuti intellettuali del sito sono di esclusiva proprietà di
FEDERCED
E' vietato l'utilizzo dei contenuti se non debitamente autorizzato.
    

   Invio Telematico Chiude il menu
Circolare operativa invio telematico 2012 UNICO IRAP IVA
Circolare operativa invio telematico 2010 UNICO IRAP IVA
Circolare operativa invio telematico 2010 770 ordinari e semplificati
Circolare Operativa Modello 770 Semplificato e Ordinario 2009
Circolare operativa Invio Telematico 2009
Circolare operativa Invio Telematico 2008
Invio telematico 2008 - Presentazione dei Mod.770 SEMPLIFICATI
Circolare invio telematico 2008
Circolare invio telematico 2007 SCADENZA LUGLIO
Circolare invio telematico 2007 istanza di rimborso
Circolare invio telematico 2007 "Comunicazione dati iva" e "Dichiarazione d'intento"
Invio telematico: 770 SEMPLIFICATO - 770/2006 ORDINARIO - IVA ANNUALE – UNICO
Circolare invio telematico “Comunicazione annuale dei dati Iva”  
Circolare Invio Telematico 770 SEMPLIFICATO - 770/2005 ORDINARIO - IVA ANNUALE - UNICO del 13/09/2005  
Invio Telematico “Dichiarazioni d’Intento”
Invio Telematico: “Questionari Studi di Settore ( 3° invio 2004)” – provvedimento Ag. Entrate 22/10/2004; “Stampati Fiscali” DPR 5/10/2001 n. 404 art. 4, DPR n. 126/2003
Circolare_Invio_Telematico 2005
INVIO TELEMATICO : 770 SEMPLIFICATO - 770/2004 ORDINARIO - IVA ANNUALE - UNICO
INVIO TELEMATICO:
· Comunicazione di adesione al Concordato Preventivo Biennale (art. 33 del decreto legge30/09/2003, n. 269); 
· Dichiarazione per l'integrazione e definizione per gli anni pregressi - Definizione dei ritardati od omessi versamenti ( art. 8,9,9/bis e 14 della legge 27/12/2002 n. 289); 
· Definizione automatica di redditi dmpresa e di lavoro autonomo per gli anni pregressi mediante autoliquidazione (art. 7 comma 15 L. n. 289 del 2002);
Invio Telematico: comunicazione dati IVA annuale - stampati fiscali
Invio telematico dal 1.1.2001
L'invio telematico tramite il CAF
   Utilizzo dell'EuroConvertitore Chiude il menu

Per effettuare la conversione in Euro digitare l'importo in Lire nel campo 1.
Per effettuare la conversione in Lire digitare l'importo in Euro nel campo 2.
Come separatore decimale utilizzare indifferentemente la virgola o il punto  
(Es. 8,18 oppure 8.18).
Il risultato in Lire è arrotondato alla Lira; quello in Euro alla seconda cifra decimale.

1 Euro = 1936,27 Lire

N.B.
1.
Una volta effettuata la conversione in lire l'importo va arrotondato secondo criteri diversi a seconda dell'operazione effettuata:
- per la dichiarazione dei redditi, alle 1000 lire superiori o inferiori;
- per i versamenti con i modelli F23 ed F24, alle 1000 lire superiori o inferiori;
- per i versamenti relativi all'imposta di registro, ipotecaria e catastale, alle 10.000 lire per difetto, se la frazione non è superiore alle 5.000 lire, o per eccesso se superiore.

2.
Una volta effettuata la conversione in euro, l'arrotondamento va effettuato:
- per le dichiarazioni, all'unità di euro superiore, se la frazione non è inferiore a 50 centesimi, e all'unità di euro inferiore in caso contrario;
- per i versamenti con i modelli F23 ed F24, all'unità di euro superiore, se la frazione non è inferiore a 50 centesimi, e all'unità di euro inferiore in caso contrario;
- per i versamenti relativi all'imposta di registro, ipotecaria e catastale, gli importi devono essere arrotondati alle 10.000 lire per difetto, se la frazione non è superiore a lire 5.000, e per eccesso se superiore; l'importo ottenuto deve essere convertito in euro e arrotondato all'unità come sopra.